banking

UniCredit Pavilion: un nome luminoso, leggero e morbido come la sua struttura architettonica

UniCredit Pavilion è lo spazio polifunzionale del gruppo UniCredit a Milano. Un edificio in legno e vetro nell'area di Porta Nuova, accanto  a Unicredit Tower, tra Piazza Gae Aulenti e il parco "Biblioteca degli Alberi". Un edificio innovativo e sostenibile che si colloca nello spazio come un “seme da piantare tra una piazza e un parco”, secondo le parole dell’architetto Michele De Lucchi.

Il nome Pavilion, inglese, trae la sua origine dal francese pavillon e in ambito architettonico richiama una struttura isolata, posta a breve distanza dalla residenza o dall’edificio principale. Nella storia dell’architettura il pavilion (o pavillon, alla francese) è un luogo esteticamente gradevole, dove trascorrere momenti di piacere e di relax.

Il nuovo UniCredit Pavilion è tutto questo e molto di più: una struttura isolata dalla torre centrale ma all’interno dello stesso “luogo”, la piazza dove ha sede la direzione generale della banca, adiacente ai giardini che stanno nascendo. Un edificio che farà convergere momenti di aggregazione, di confronto e di business, manifestazioni culturali, mostre d’arte e eventi. E anche momenti di crescita personale (un asilo nido, ad esempio).

Il nome Pavilion, dal punto di vista fonetico, è morbido come le linee curve che definiscono il nuovo edificio grazie alle consonanti lunghe e delicate (V, L, N), leggero come il suo scheletro di legno (il richiamo al francese papillon, farfalla, è evidente), luminoso come il suo involucro di vetro (grazie alla vocale A, che dona un senso di apertura, e alle due I, acute e brillanti).