automotive

Ancora nel 2016 Yaris è in cima alle classifiche: la tribù urbana secondo Toyota

Vale la pena ripensare all'origine del nome Yaris, che abbiamo creato ormai molti anni fa, visto che quest'auto veramente rivoluzionaria continua a far parlare di sé, occupando - nella versione ibrida - la cima della classifica delle auto più convenienti del 2016 secondo Allaguida.it.

Perché Yaris?

Nata per il mercato giapponese nel 1999 con il nome di Toyota Vitz, abbiamo coniato il nome Yaris per superare le potenziali associazioni negative presenti nel nome Vitz in Europa.

Nome elegante, moderno e internazionale, Yaris è un nome di fantasia nato dalla creatività italiana, che prende spunto dall’idea di dare un nome a una “nuova tribù urbana”.

Yaris suona inoltre come richiamo a Charis, una delle tre Grazie, simbolo di fascino, bellezza e creatività.

La nuova tribù urbana resta attuale, resiste agli anni che passano e si connota nelle sue versioni di alimentazioni alternative sempre come agile, scattante e originale.

Medley, il nuovo scooter compatto a ruote alte di Piaggio

Medley è il nome creato da Nomen per il nuovo scooter Piaggio a ruote alte.

Il nuovo scooter inaugura un nuovo segmento di mercato per Piaggio, collocandosi all’interno della gamma a ruote alte come una via di mezzo tra il piccolo Liberty e il potente Beverly. Medley si caratterizza per le forme agili e filanti e per il perfetto mix di stile, performance e facilità d’uso.

Il termine medley proviene dall’inglese e significa letteralmente di “mescolanza, assortimento”. Nel mondo della musica identifica una particolare composizione di più brani eseguiti in sequenza e senza interruzioni, in versione più breve rispetto agli stessi brani originali, per creare un continuum armonico.

Il nome Medley nasce proprio su questa idea di mescolanza di elementi che danno vita a una forma nuova, pur mantenendo una forte continuità con le origini. Medley si colloca in modo coerente all’interno della gamma Piaggio, dove si riconosce un chiaro family feeling sia stilistico sia di naming, tra i diversi modelli che la compongono.

Medley (pronuncia: ‘med.li) è un bisillabo dal suono morbido e scorrevole, caratterizzato da consonanti lunghe e da vocali chiuse e veloci. L’insieme genera un senso di fluidità e rapidità, di dimensioni compatte e di forme eleganti. Il nome Medley è facile da pronunciare in tutte le lingue e le evocazioni risultano molto omogenee nei vari paesi di riferimento: buonumore, socialità, armonia e divertimento.

Clio, un nome che parla di storia e ha fatto la storia di Renault

Clio è il nome che identifica un'auto che non ha bisogno di presentazioni: prodotta da Renault a partire dal 1990, è stata seguita da diverse nuove generazioni di vetture.

Il nome Clio è stata la risposta all’esigenza femminile di un’automobile urbana facile da vivere e da guidare. Trae diretta ispirazione da una delle nove muse della mitologia greca: Clio, la musa della storia, femminile e importante.

Nel corso degli anni lo sviluppo del design e del posizionamento hanno permesso al nome Clio, breve e ricco di evocazioni positive, di adattarsi ai nuovi target e a rimanere sempre attuale.

Aygo: il dinamismo libero di Toyota

Toyota presenta una nuova automobile urbana per quattro persone, associando un budget contenuto a un carattere divertente, in un’auto piccola e al tempo stesso spaziosa ed elegante.

Si chiama Aygo.

Aygo è un’elaborazione dell’espressione inglese I go (“Vado”) che simbolizza la libertà e la mobilità.

Questo nome breve, originale e distintivo con un tocco internazionale va incontro a un target giovane e dinamico. 

Stralis è il nuovo camion Iveco

L’inizio del 2002 coincide per Iveco con la nascita dei nuovi veicoli industriali pesanti e con l’abbandono del prefisso Euro sulle diverse gamme di veicoli a lunga percorrenza (EuroStar), oggi poco distintivo.

I nuovi veicoli costituiscono una grande opportunità per trasmettere un segnale di rinnovamento e confermare il posizionamento di Iveco tra i primi costruttori di veicoli industriali a livello mondiale. Il cambiamento di nome è da considerarsi un valore aggiunto per la nuova gamma di prodotti, evoluta nel corso degli anni sul piano ingegneristico e di design.

Se è vero come è vero che il nuovo nome Iveco doveva essere internazionale, originale, forte, breve e attuale, ecco che è stato scelto Stralis.

Stralis è breve (due sillabe) e di forte impatto fonetico (STR+), gradevole ed elegante nella sonorità, facile da leggere e da memorizzare in tutte le principali lingue. Ricco di evocazioni positive legate ai viaggi, si collega dunque al dinamismo, alla luminosità, a prodotti di alta qualità.

Il nome nasce dall’elaborazione del termine italiano “strale”, derivato dal longobardo stral, reccia, saetta. A tale nome si può facilmente collegare l’idea di rapidità, precisione, alta prestazione, raggiungimento dell’obiettivo. Di buon auspicio, Iveco lo ha scelto per centrare il bersaglio del nuovo millennio.